Le storie ci mettono nei panni dell’eroe e trasferiscono l’esperienza soggettiva, proprio come se fossimo noi stessi ad averla vissuta. Una strategia di storytelling aziendale ben impostata fà in modo che il nostro target si senta coinvolto e partecipe perchè rivive qualcosa che lo accomuna. Nello Storytelling vale il principio della verosimiglianza, come nella narrativa di genere fantastico, la storia dev’essere verosimile affinché si verifichi la sospensione dell’incredulità e il lettore si immedesimi nella storia secondo i suoi principi e le sue credenze.

Nello storytelling “Non importa cosa, ma importa come.
In molte storie che ci sono state lette o che abbiamo letto, cosa cera di vero, reale o tangibile?
Eppure sono rimaste nell’immaginario di ognuno di noi. I racconti realizzati secondo giuste sceneggiature dello storytelling ci trasmettono valori, sensazioni, pensieri ed emozioni che sanno solleticare una parte del nostro subconscio.Corporate Storytelling Strategia
Puoi anche raccontare di volare o saltare di 10 metri in 10 metri, lo spettatore ti seguire con trasporto, se condivide cosa c’è dietro i tuoi pensieri. La verosomiglianza è la leva che muove le montagne e apre i mari.
Nello storytelling aziendale non esistono racconti veri o falsi esistono racconti che generano azioni (call to action) e racconti che lasciano impassibili chi li legge.
Pensa alla pubblicità di Muller, “Fate l’amore con il sapore”, in cui protagoniste di una storia sono le pulsioni verso qualcosa.

I racconti fanno molto più che divertire, ma possono essere anche il contesto attraverso cui ci connettiamo e ci comprendiamo l’un l’altro. Le storie aziendali, create con strategia,  sono un mezzo potente per trasferire la nostra esperienza a qualcuno che non l’ha vissuta direttamente.” Dopo un’attenta formazione chiunque può creare la storia del proprio acquirente scrivendo una Leggenda dell’acquirente (Buyer Legend). L’approccio che si suggerisce inizia con un unico Profilo acquirente (Buyer profile) e un team aziendale interno, composto dagli addetti al customer care o alle vendite, ovvero chi segue il servizio clienti con una certa esperienza nell’ascolto delle esigenze del compratore che si desidera influenzare con lo storytelling aziendale.

Detto quanto sopra, tenendo conto del principio di verosimiglianza e del fatto che il racconto nella sua forma integrale deve apparire genuina.
Nello storytelling la verità è una base di partenza fondamentale, tuttavia, come in ogni storia, ci si può concedere qualche piccola licenza poetica.
Ad esempio, si può aggiungere un parte alla storia per mettere in evidenza un aspetto o un principio che non ha avuto particolare rilevanza nella situazione reale ma che è fondamentale per poter aver impatto maggiore sull’inconscio del lettore e indurlo a una call to action immediata o futura al verificarsi di una situazione, esempio organizzare un evento e decidere di contattarci.

 

Tutto questo può essere imparato con una formazione sullo Storytelling Aziendale Strategico, chiedi informazioni queste sessioni possono essere anche gratuite se inserite in progetti di sviluppo legati all’innovazione digitale dell’azienda, approfitta delle nostre consulenze gratuite sullo storytelling aziendale.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA
Vai a Search